HITLER DOCET

Oggi, in Canada, quando negli ospedali, le femmine degli eschimesi e dei pellerossa autoctoni vanno a partorire, dopo, si ritrovano sterili…agghiacciante!
Questo perché un “programma” statale ha deciso di azzerare quelle popolazioni…allora? Qualcuno vuol dire qualcosa in merito? No…in effetti, non ci sono parole…
Da quando sono esistiti i nazisti con i loro programmi di sterminio di massa, anche con l’aiuto della “medicina”, questo è il risultato…e siamo nel terzo millennio…
Le stragi iniziate secoli fa, dalla scoperta dell’America, continuano…impunite…
Questo perché la razza bianca vuole tutto il mondo per se…e allora, poi, come si farà con i cinesi? Quelli non mollano mica tanto facilmente…

Martino Taurino

ER PATTO PAA SCENZA…

Er grillo parlante a rifatta (senti che puzza!)! Ha firmato er “Patto trasversale per la scienza”…dopo qua’attacco de diarrea furminante che ci’avuto contro l’omeopatia, senè scito co ‘startra megacagata…addirittura nzieme co dù firmatari cor botto, come Renzi e Burioni…sì, avete letto bene…devo aggiunge quarcosa? Meglio de no…’sto fatto, se commenta da solo…però ‘n conziglio je va dato…nun se ne po più…allora, caro Beppe, cambia spacciatore, perché a robba che te fai, t’ha rovinato er metabbolismo…scacazzi a destra e a manca, e nun ciai ancora novant’anni, e dopo che farai, l’omme e merd? Come dicheno a Napoli? Fermete finché sei ‘n tempo. Ritirete daa vita pubblica, vatte a rinchiude a ‘n centro anziani, sai, una de quee megaville, su, a e cinque tere, da e parti tue, tanto ciai li sordi a pacchi. Dai, fa ‘r favore a l’italiani che t’hanno votato…RITIRATE…

Martin Passeraccio

ARBERI PARLANTI

Ner giorno de l’Immacolata a sindaca de Roma ha parlato co Spellacchio, l’arbero de piazza Venezia (che pe l’eccitazzione s’è tutto ‘lluminato), e se sò detti ‘n pò de…bippate…allora m’è rivenuto ‘n mente ‘n artro che parlava co l’arberi…’st artro personaggio se faceva chiamà Captain Beefheart (capitan cuor di bue), e era ‘n cantante rock-blues, poi diventato pittore, amico-nemico de Frank Zappa. ‘Nzomma, ‘sto tipaccio diceva che l’arberi più simpatici e chiacchieroni erano gli eucalipti, ovviamente ‘sti dialoghi se svorgevano naa mente sua, visto quello che se faceva….
‘Nvece a Raggi, che sembra nun se faccia gnente, coll’entusiasmo pecoreccio caa contraddistingue (ve ricordate: ”il vento sta cambiando”? Ma forse se riferiva a quanno è ita a foco a discarica daa monnezza su a Salaria…), riceveva proprio e risposte vocali (ovviamente a voce era de ‘n attore). Ma la cosa che lascia perplessi è che a vedè ‘sta baggianata, e a sentì ‘sti dù soggetti, c’era ‘na cifra de gente che applaudiva tutta contenta…’ncuranti der fatto che, grazie a lei, Roma oramai è ita a picco…perciò me chiedo: ma che senso cianno ‘ste…bippate?

Martin Passeraccio

ISOLATA…O VACCINATA

A Como è apparso un manifesto, di quelli enormi, dove a destra c’è la foto di una bambina piccola con un’aria triste, il suo orsacchiotto di peluche e questo titolo:
“ISOLATA…O VACCINATA”.
E sotto: “Vaccinazione, meglio per te, meglio per gli altri.
Ascolta il tuo medico”, e dietro, a sinistra, ci sono quattro bambini che si abbracciano, sorridenti e felici…
Come dire, se non vaccini i tuoi figli, loro verranno isolati…cos’è…una minaccia? Praticamente sì.
E’ inquietante che si possano vedere in giro manifesti del genere, così offensivi, che ledono alti valori morali ed etici, come la dignità, la libertà, la sana pedagogia…
Chi è la mente corrotta che progetta simili nefandezze?
Questi pubblicitari “creativi” (e questi loro clienti) andrebbero sì isolati e (non o…) vaccinati, come suggerisce il loro manifesto…perchè la vera epidemia, imperante in quest’epoca, è la presunzione dell’ignoranza…

Scorpio Venusiano

ER GRILLO ADDOMESTICATO

Se possono addomesticà i grilli? Nun lo so, ma nun credo, sò insetti…comunque Beppe l’ha rifatta fori dar vaso…che bisogno c’era de dì ai farmacisti de nun venne più prodotti omeopatici? Nun se sa…forse glie tremano e chiappe pe li troppi voti, allora ha penzato bene de perdene quarche mijone, cioè quelli che se curano co l’omeopatia. Che soggetto…ma se po esse più ‘gnoranti? A meno che (ma nun ce posso crede), è prezzolato da le case farmaceutiche allopatiche, quelle che te spacciano certe bombe letali pe farmaci sarvavita.
Allora a domanda a Beppe è: ce fai o ce sei?
Passamo ar conzijo: a Bè, quanno te scappa, nun la fa più fori dar vaso, sinò puzza…cerca de centrà er buco…

Martin Passeraccio

SON TUTTE BELLE LE MAMME DEL MONDO?

Oggi è la festa della mamma…che bello…
E la vecchia canzone dice: ”son tutte belle le mamme del mondo…”
Oggi, in Indonesia, una mamma si è fatta esplodere dentro una chiesa cristiana, CON I SUOI DUE BAMBINI !!!
Qualcuno di voi trova delle parole per descrivere questo scempio?
Io no. Di solito, in questi casi, si dice che è lo specchio dei tempi, ma se fosse realmente così, saremmo veramente arrivati alla frutta…
Comunque vada, bisogna essere ottimisti…perciò: VIVA LE MAMME!

Martino Taurino

LODE A FRANCO

Marielle Franco, attivista brasiliana, a fianco dei diseredati delle Favelas di Rio De Janeiro, è stata uccisa, con il suo autista. Ammazzata a revolverate dalla polizia (in borghese, naturalmente…), fiancheggiatrice dei Narcos.
Chi ha frequentato il “sud” del mondo, conosce queste connivenze tra forze dell’ordine e malaffare, soprattutto quando si parla di stupefacenti, che è, da sempre, il modo migliore per non far pensare la gente.
Marielle no, lei non ci stava, lei voleva che i diseredati della società prendessero coscienza, e si ribellassero allo stato delle (loro) cose.
Perciò l’hanno fatta fuori, pensando: “sì, faranno un pò di rumore all’inizio, si indigneranno, ma tanto, quello che importa è che lei sia sparita, perchè era veramente una spina nel nostro fianco, poi tanto le cose ritorneranno come erano prima…”
E dunque, sia lode a lei e alla sua memoria.
10, 100, 1000 Franco!

Martino Taurino

CHE FICO…

Il premier della Slovacchia, Robert Fico, si è dimesso, dopo l’assassinio del giornalista investigativo Jan Kuciak e della sua fidanzata Martina Kusnirova il 22 febbraio scorso.
Questo perché sembra che le persone vicine a lui siano colluse con la ‘ndrangheta, così come aveva più volte segnalato il giornalista ucciso.
Ora io dico, ma perché togliergli la vita? Aveva solo 27 anni. Per non parlare della fidanzata, ammazzata solo perché stava con lui.
Perciò voglio dare un consiglio ai compatrioti assassini: quando fate le vostre losche manovre, e vi scoprono, mollate tutto e andatevene, non arrivate al punto di uccidere.
Certo, pretendere che cambiate testa, e andiate a fare volontariato, invece di derubare la gente, capisco che è chiedere troppo.
Sappiate però che uccidere un essere umano, alla lunga, è sempre controproducente per chi lo fa.
E allora, mettiamo idealmente anche Jan, nell’Olimpo dei giornalisti uccisi per amore della Verità, che in tutto il mondo, sono diventati tanti.

Martino Taurino